Approfitta di un 6% di sconto

SAVE6
00:00:00

Negozio online per animali

Spedizione gratuita a partire da 89€

Prodotti per pesci

Prodotti per pesci

Tutti i prodotti Di prodotti per pesci

Ordina per...
3750 prodotti

Trova i migliori prodotti per pesci nello shopping online su Miscota.it

Prendersi cura di un acquario è una responsabilità, per questo qui su Miscota.it vogliamo darti la possibilità di procurargli i mangimi più sani e i migliori prodotti per l’allestimento e la pulizia del tuo acquario. Scorri in basso e scoprirai i migliori mangimi per pesci, gli acquari e le bocce per pesci e i prodotti migliori per decorare il tuo acquario. Perché la felicità dei vostri animali è la nostra!

Mangime per pesci

 Per nutrire il tuo pesciolino nella maniera più corretta, ti presentiamo qui alcuni consigli da seguire nel caso tu avessi un pesce rosso o, in linea generale, indicazioni adatte a qualsiasi pesce acquatico. Prima di tutto, è preferibile dargli da mangiare 2-3 volte al giorno, piuttosto che una sola. Meglio se di mattina, in quanto la sera il pesciolino è più lento a digerire. Se scegli di dargli dei fiocchi o scaglie di cibo, meglio spargere il contenuto in quantità modiche e per tutta l'estensione dell'acquario; così intratterrai il tuo pesciolino nella ricerca di cibo e gli permetterai di fare un po' di movimento. Inoltre, non variare spesso l’ora del mangiare, ma scegli una precisa: i pesci rossi e altre specie di pesci domestici sono, infatti, animali abitudinari e aspetteranno quindi che tu gli dia da mangiare boccheggiando lungo la parete dell’acquario!


Su Miscota.it potrai trovare una vasta gamma di prodotti per pesci. In questa sezione puoi scegliere tra mangimi per pesci come avannotti, pesci di fondo e soluzioni vacanze. I mangimi per pesci sono disponibili nei seguenti formati: fiocchi, granulati e stick. Disponiamo di alcune delle migliori marche per pesci, come FriskiesTetraHobbyJBL e molto altro.


Avannotti

Con il termine avannotto, si indicano i pesci appena nati che raggiungono la fase adulta, quindi non appena finita la fase larvale. Il termine è usato principalmente per i pesci d’acqua dolce, ma è applicabile anche per i pesci d’acqua salata. Far sopravvivere gli avannotti è la fase più difficile da affrontare in quanto dopo qualche giorno purtroppo potrebbero perire. Il problema riguarda soprattutto le specie più piccole che hanno bisogno di cure particolari. Segui i nostri consigli per dare le migliori cure ai tuoi avannotti. Prima di tutto, devi avere a portata di mano una nuova vaschetta, del polistirolo, semi di riso, microvermi, uova di artemia e di zanzara.

Alla nascita, la prima cosa da fare è separarli dagli avanotti adulti e dai genitori, predisponendo una nuova vaschetta ossigenata con filtri a bassa potenza, affinché non aspirino i piccoli pesci. Colloca la vaschetta in una angolo tranquillo e poco rumoroso, evitando che sia sottoposta a sbalzi di temperatura. Per i primi giorni i piccoli non hanno bisogno di nutrirsi perché assorbono gli elementi nutritivi dal sacco vitellino.

Poiché le specie più piccole potrebbero morire di fame data la loro incapacità di assimilare il mangime che tenterai di dargli, bisognerà preparare per loro un menù specifico con degli infusori fai da te. Per creare questi infusori prendi un piccolo pannello di polistirolo e pratica su di questo un foro quadrato che abbia all'incirca le dimensioni di 10 o 15 centimetri per lato. Sul foro inserisci una rete a trama fittissima sulla quale seminare del riso. Quindi metti il polistirolo a galleggiare su un'altra vaschetta, illuminando con una lampada che aiuterà la germinazione del riso. Dopo alcuni giorni i germogli di riso saranno pronti e l'infusore fai da te potrà essere usato. Inseriscilo nell'acquario degli avannotti più volte al giorno in modo che i piccoli possano nutrirsi. Ricorda però che in questo modo l'acqua si sporcherà, bisogna quindi cambiarla ogni due giorni. In questo modo potrai nutrire i piccoli pesci per circa un mese. In seguito, gli avannotti saranno cresciuti, ma non saranno ancora in grado di nutrirsi con i classici mangimi, quindi dovrai provvedere cambiando la loro dieta. I piccoli potranno cominciare a gustare i microvermi. La preparazione di questo pasto richiede circa una settimana, dovrai quindi  iniziare un po' prima che i tuoi pesciolini abbiano compiuto un mese. Per favorire la proliferazione dei microvermi dovrai procurarti un vasetto di vetro e una spugna.

Taglia la spugna in modo che possa essere il coperchio del tuo vasetto, in modo che aderisca bene all'apertura. Metti lievito di birra e fiocchi d'avena nel vasetto, ammorbiditi precedentemente in un po' di latte e chiudete con la spugnetta. Ripeti l'operazione di immersione nel latte ogni sera. Insieme ai microvermi, somministra agli avannotti delle larve di artemia (crostaceo marino) che potrai procurarti nei negozi di acquariofilia.


Pesci da fondo

I “pesci spazzini” o “pulitori da fondo” rappresentano i  pesci appartenenti alla famiglia dei callichtidi (Callychtideae). Si tratta di una specie che non può mancare nel tuo acquario, perché passando gran parte del suo tempo sul fondo della vasca, si nutre di tutto ciò che vi si deposita. Contribuisce quindi a mantenere l'acquario più pulito e ordinato. L'esemplare più conosciuto è detto coltello, a causa della sua forma allungata. Ecco qui alcuni consigli su come allevare i pesci di fondo. Dato che questa specie di pesce vive sul fondo della vasca, è importante che ci sia molta sabbia. Inoltre, potresti mettere anche delle piante acquatiche specifiche per gli acquari tropicali. Potremo anche aggiungere dei piccoli ripari fatti da pezzi di legno, noci di cocco e rocce. Il pesce pulitore opera soprattutto di notte, perciò ama vivere nella penombra durante il giorno. L'illuminazione quindi non deve essere eccessiva, in quanto gli farebbe perdere l'orientamento, sovraccaricandosi di cibo. Un altro accorgimento di fondamentale importanza è quello di evitare di metterlo a contatto con specie più piccole. Essendo un pesce che ama vivere in solitudine, potrebbe diventare aggressivo nei confronti degli altri. Il suo habitat naturale ideale dev’essere in una vasca grande almeno 150x50 cm. Inoltre possiamo inserire una pompa e un filtro abbastanza grandi per tenere l'acquario sempre pulito. Il numero dei pesci e la grandezza della vasca devono essere proporzionati per far sì che vivano bene e in armonia tra loro, in un habitat adatto alle loro abitudini.



Acquari per pesci

Se stai per comprare il tuo primo acquario per pesci, tieni in considerazione che deve avere una base orizzontale solida, perché una volta riempito d'acqua, questo diventa molto pesante. L'acquario può essere di vetro o plexiglas. Nel primo caso le pareti non devono essere troppo sottili, inoltre, il filtro dev'essere proporzionato alla vasca e deve svolgere al meglio il suo compito. L'acquario dovrà inoltre essere fornito d'illuminazione, per la crescita di piante acquatiche, e di termoriscaldatore, che deve mantenere la temperatura dell'acqua sempre costante a seconda della specie di pesci, quindi dev'essere preciso e sicuro. Se sei alle prime armi, ti consigliamo di optare per un acquario di acqua dolce, infatti i pesci di queste acque sono più resistenti e possono condividere il loro habitat con specie differenti. Se hai dubbi su dove collocare il tuo acquario per pesci, pensa che potrebbe essere perfetto posto su un mobile visibile a tutti, per dividere due pareti. Dev'essere posizionato in una zona lontano da improvvisi sbalzi di temperatura, come correnti d'aria o luce diretta del sole; evitare anche luoghi vicino a fonti di calore.

Su Miscota.it potrai trovare una vasta gamma di acquari per pesci o in alternativa un mobile dove appoggiarlo. Se possiedi solo un pesce, un ottimo acquisto è quello di comprare una boccia per pesci, disponibile in vari colori e dimensioni. Delle marche più vendute puoi scegliere tra la boccia classica di Savic o la colorata e simpatica boccia per pesci di United Pets.


Illuminazione per acquari

Un fattore importante nell’allestimento del tuo acquario dev’essere l’illuminazione. Se ci hai disposto delle piante, assicurati che abbiano la quantità di luce sufficiente a crescere sane. Ogni pianta d’acqua dolce ha bisogno di una quantità di luce diversa, per esempio la pratica Anubias, che viene usata molto negli acquari di acqua dolce. Informati bene prima di comprare le tue piante per acquari. Su Miscota.it troverai un vasto assortimento di lampade al neon, tubi fosforescenti, T5, T8 e schermi per ricoprire il tuo acquario. Disponiamo delle migliori marche come Hagen, Ferplast, Atman e Aquatlantis. Se dai al tuo acquario l’illuminazione adeguata, non solo farai crescere le piante, ma procurerai benessere anche ai tuoi pesci, difatti questo elemento è fondamentale per la loro crescita e durata. Puoi partire mettendo un tubo a bassa intensità e poi metterne altri, in base alle tue necessità e a quelle del tuo acquario. È importante cambiare le lampadine ogni 8 mesi, perché con il trascorrere del tempo lo spettro subisce delle modifiche e di conseguenza possono procurare danni alle piante, come lo sviluppo di alghe indesiderate.


Consigli per pulire l’acquario

Segui i nostri facili consigli per pulire il tuo acquario ed evitare l’accumulo di batteri che potrebbero provocare la morte di piante e pesci. Prima di tutto, è importante rigenerare il filtro ogni 15 giorni, perché è grazie ad esso che è possibile ricreare l’habitat naturale ideale di pesci e piante. Nel contempo contribuisce anche mantenere il ph nei valori prestabiliti.

Secondo, ma non meno importante, bisogna evitare l’accumulo di cibo, perché se ne diamo troppo e i pesci non lo mangiano, si va a depositare sul fondo dell’acquario. Come risultati, l’acquario potrebbe emanare un cattivo odore, si prolificherebbero molti batteri e soprattutto si stravolgerebbe l’habitat ideale. Inoltre, le luci non servono soltanto per illuminare l'acquario, ma principalmente sono indispensabili per la crescita delle piante e le relative funzioni di fotosintesi.

Se non purificata da un filtro biologico efficace, l'acqua diventa stagnante, formando così sui vetri dell'acquario del verderame, riempiendosi nel frattempo di batteri. L'ideale per eliminarlo, è utilizzare due calamite corredate di una spugnetta, che essendo di segno opposto si attraggono nonostante lo spessore del vetro, consentendoci di ripulirlo comodamente dall'esterno.

Infine, almeno una volta al mese, conviene svuotare la vasca lasciando circa il 30% di acqua. Il cambio parziale serve infatti a purificare l'habitat naturale che abbiamo creato, e nel contempo ci consente di smuovere con le mani la sabbia dal fondo, e di utilizzare un retino per eliminare alcune scorie che si sono depositate. Il cambio d'acqua parziale, inoltre non comporta necessariamente lo spostamento momentaneo dei pesci, ed è un intervento tra i più semplici ma importanti, per tenere sempre pulito l'acquario.


Accessori per acquari

Gli accessori per acquari di cui avrai bisogno sono: luce per illuminare il tuo acquario, un riscaldatore, un filtro per rigenerare l'acqua e la ghiaia per donare un effetto più realistico all'acquario. Se preferisci un acquario di acqua salata, verifica prima che tutti gli accessori funzionino correttamente, ad esempio che la temperatura si mantenga intorno ai 28º. In seguito, potrai mescolare l'acqua con i sali specifici, che puoi trovare in un negozio di acquari e accessori relativi. Per inserire la ghiaia sul fondo, bisognerà prima aver posizionato il filtro. Per illuminare l'acquario, puoi usare lampade fluorescenti o neon; senza dimenticare che dovrai proteggere le tue lampade dall'umidità: un bell'impianto d'illuminazione farà al caso tuo! Su Miscota.it disponiamo di tanti accessori per acquari, delle marche più vendute come Ferplast, Tetra, Trixie e Hagen.

rtp
Andare all'inizio